Ricordi di Viaggio – Argentina Norte: La Regione Andina in 8 Giorni – Da Cachi a San Salvador De Jujuy

4° giorno. Inizia finalmente il giro della bellissima regione di Salta. Prendo possesso dell’auto a noleggio e mi dirigo verso Cachi. Sono sulla mitica Ruta 40 quella che attraversa tutto il Sud America fino a Usuhaia, la fin del Mundo.

SANTANTONIODELOSCOBRES (4)
Provincia di Salta, Ruta 40 nei pressi di Angastaco

Cachi è un minuscola cittadina bianca con una piccola piazza, il cabildo ed una chiesetta. Pranzo in un bar della piazza, l’unico in verità. Il viaggio prosegue lascio la via principale e, puntando verso Molinos, e il percorso diviene sempre più accidentato. E’ sera oramai, all’arrivo il sole è quasi tramontato. Giro per la piazza e per le due vie del paese senza trovare ristoranti, alberghi né persone.

Perciò decido di proseguire verso Angastaco, la prossima cittadina. All’arrivo, la scena si ripete. Nessuna luce visibile, nessuna persona, ma ora è veramente troppo tardi per proseguire sulla strada sterrata. In realtà, dopo qualche ricerca, trovo l’Hosteria Angastago. E’ una grande villa di tipo coloniale con un bel giardino e la piscina. Anche le parti comuni non sono male, ma quando finalmente vedo la camera comprendo le ragioni di un simile prezzo (35.000 Ar$, meno di dieci €). La cena è inspiegabilmente fissata alle 21.30. Ho due ore per fare non si sa bene cosa: fuori non c’è nulla e dentro è ancora peggio. Finalmente scocca l’ora della cena, molto consona all’ambiente: empanadas e milanesa con papas. Alle dieci sono a letto nella “confortevolissima” dimora.

5° giorno. Subito dopo colazione lascio Angastaco, alla volta di Quilmes, famosa per le rovine precolombiane, e anche perché ritorna la strada asfaltata. Il sito è bello. Nulla di stupefacente sotto il profilo artistico, ma le rovine alle pendici di un monte ricoperto da cactus saguaro sono suggestive.

Prossima tappa è Tafi Del Valle, con arrivo in serata dopo aver percorso il passo “El Infernillo” ad oltre 4000 mt di quota. Tafi è una località di montagna carina, con molte seconde case di vacanza. Trovo rifugio all’hotel Tafi e poi a zonzo per la città. C’è anche un mercato tradizionale, piccolo ma carino.

6° giorno. La mattina Tafi del Valle è immersa in una coltre di nebbia. Per tornare a vedere il sole occorre risalire fino all’Infernillo. In alto il cielo si apre vasto con un sole potente. Attraverso la bellissima Quebrada di Cafayate, fermandomi in diverse località, tutte caratterizzate da strane rocce multicolori, fino a raggiungere un vero e proprio anfiteatro di roccia, suggestiva meta di turisti.

Dopo una breve sosta a Cafayate, proseguo fino a San Salvador De Jujuy, raggiunto in serata. Notte al Jujuy Palace, buon albergo meno imponente del nome che porta.

TAFIDELVALLE_ (1)
El Infernillo nei pressi di Tafi del Valle
MONTAGNECOLORATE (3)
Quebrada di Cafayate

#cercounhashtagperviaggiare

Questo slideshow richiede JavaScript.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...